domenica 25 gennaio 2015

Guida Cosplay - Vivere Venezia




Anna Castelli, autrice della scuderia Edizioni Imperium, inaugura la nuova collana viaggi con una guida illustrata dalle meravigliose foto di Don Oscarez.



La guida, dedicata a Venezia, è disponibile in e-book su Amazon, e in tutte le librerie on-line.
La foto in copertina e le immagini interne sono di Don Oscarez.
Giornalisti di quotidiani/riviste e collaboratori di blog/portali dedicati alle recensioni possono richiedere copia gratuita dell’ebook qui presentato a info@edizioniimperium.com

Dalla Sinossi
Guida Cosplay – Vivere Venezia di Anna Castelli – Edizioni Imperium – collana viaggi
Venezia, città unica al mondo, è in grado di sorprendere il turista più preparato. Solo chi vive la città quotidianamente può dirsi profondo conoscitore dei più piccoli segreti architettonici. La Dott.ssa Anna Castelli ci accompagna in questa avventura tra i luoghi più caratteristici di Venezia, regalandoci alcuni angoli celati, dedicati agli amanti della città lagunare.
Lo fa con una guida unica, offerta ai cosplayer e allo stesso tempo utilissima a chi vuole sfruttare le meraviglie di Venezia per una visita veloce… o per delle foto indimenticabili.
Questa pubblicazione inaugura la “collana viaggi” di Edizioni Imperium, pubblicazioni uniche, imperdibili, dedicate alle ambientazioni sconosciute delle più belle città del nostro meraviglioso pianeta blu.





L’autrice
Anna Castelli, storica dell’arte, è laureata in lingue e letterature orientali con una tesi sul teatro kabuki. Da sempre appassionata di Venezia, si batte per la conservazione del suo patrimonio storico e artistico nella maniera che più le viene naturale: scrivendo romanzi sulla città. Ha pubblicato “Emozioni Veneziane” (Elmi’s World – 2012, prefazione di Tinto Brass), “Alchimia Veneziana” (Lettere Animate – 2012), “Venetian Illusions” (Collana Imperium – 2013 – in lingua inglese). Scrive anche sotto pseudonimo.
Quando gli impegni glielo consentono, collabora con il Museo di Arte Orientale di Ca’ Pesaro tenendo conferenze su argomenti curiosi e divertenti per tenere viva l’attenzione del pubblico sulla preziosa collezione ospitata a Venezia.




Nessun commento:

Posta un commento