domenica 19 marzo 2017

I Dalek sono tornati!


I Dalek hanno invaso la Terra! Per chi non se li ricorda o era troppo piccolo per poterli ricordare faccio un nome: Doctor Who, il Time Lord che esplora il tempo e l’universo a bordo del suo TARDIS. Nel Regno Unito è ormai una leggenda, sono stati prodotti tre film e due serie TV per un totale di 36 stagioni. Da noi l’attenzione è calata per via dell’enorme offerta di serie TV statunitensi, ma negli anni ’70 lo seguivamo tutti, soprattutto nelle stagioni 12 – 18 della serie classica, interpretato da Tom Baker.

Il film che più colpì la mia fantasia fu Daleks – Il futuro tra un milione di anni, dove Doctor Who era interpretato da Peter Cushing (sì, proprio lui... Grand Moff Tarkin, il comandante della Morte Nera in Star Wars). Chissà come sarebbe accolta, nel Regno Unito, un’avventura in cui un nemico british come i Dalek fosse affrontato da eroi yankee, e magari addirittura supereroi!

Non lo sapremo mai. Sembra che le grandi produzioni agiscano a compartimenti stagni: Superman (Dc Comics) e Capitan America (Marvel Comics) sono i supereroi a stelle e strisce che di più non si può; forse un tantino copiati tra loro, con i colori del costume che sono gli stessi della bandiera, fedelissimi al loro Paese (anche se uno è un migrante alieno), integerrimi e anche un po’ antipatici... vuoi mettere la simpatia che emana Spiderman? Eppure, anche tra i supereroi i compartimenti stagni non perdonano. Non vengono realizzati film misti, le due Case Editrici si fanno concorrenza spietata, non c’è fusione tra i personaggi (almeno finché non avranno raschiato il barile) e noi Fan restiamo a bocca asciutta.

Ho immaginato così la mia FanArt: Superman e Capitan America grandi amici, che lottano strenuamente contro i Dalek... e anche se momentaneamente circondati, dopo un epico scontro, trionferanno.

Nessun commento:

Posta un commento