sabato 22 aprile 2017

Galaxy Serie


Zepthon, il terribile alieno che arriva da un’altra dimensione, minaccia la Terra col suo esercito di robot Dynatlon e le migliaia di copie di sé stesso. Sky-Man e gli altri legionari cosmici, con l’appoggio dei fidati robot Humbot, devono impedirlo. I pianeti degli uomini formica Hypnos e degli uomini lumaca Sloggy, restano per ora neutrali. Ma se fossero invasi da Zepthon potrebbero fornire risorse al male e la guerra giungerebbe al punto di non ritorno, decretando la fine della razza umana.

 
Questo è più o meno l’Universo in cui si vivevano le avventure della Galaxy Serie Atlantic nel lontano 1978. Il veicolo promozionale era quasi sempre la pubblicità su Topolino, e il colpo arrivava a segno, come era sempre arrivato a segno per le lunghe serie di soldatini della Seconda Guerra Mondiale, del vecchio West e del Mondo Antico. Questa volta, però, il formato del giocattolo era diverso: invece della scala HO (qualche millimetro in più della scala 1:72 Airfix) o della scala 1:32, il personaggio era alto circa dieci centimetri, venduto singolarmente e corredato di vari accessori. Praticamente come oggi per le Action Figure.

  
Lo stile grafico della serie era datato già allora; nel 1977 c’era stato Guerre Stellari e aveva rivoluzionato la visione della fantascienza, ma con Galaxy Serie si preferì inseguire lo stile visivo di Barbarella, spostato più sul fantasy, dove i congegni tecnologici sono barocchi e non danno l’illusione che funzionino davvero.

Nei due disegni che ho realizzato per questo articolo ho volutamente commesso un errore, infatti Hypnos appare alleato di Zepthon contro Sky-Man. Questo perché da bambino non ho mai seguito il fumetto che Atlantic metteva sulle confezioni, schieravo i mostri da una parte e gli umani con Humbot (che ricordava tanto D3-BO / C3-PO) dall’altra, e giocavo.


 
Atlantic continuò a produrre serie di fantascienza, visto che il cinema, prima concentrato sui Peplum, sui Bellici e sui Western, si era spostato sul fantastico. E così arrivarono gli Spaziali: legionari spaziali contro mostri spaziali, alti 28 mm, come i classici soldatini di piombo.

I miei hanno resistito al tempo, più di Sky-Man e compari... ormai disastrati e impresentabili. Così li ho dipinti e fotografati per la sezione Miniature di questo Blog.

5 commenti:

  1. Ciao Marco, complimenti.. Ti aspettiamo anche su 'Soldatini Atlantic & Co.' (gruppo Facebook):
    https://www.facebook.com/groups/432643520117126/

    RispondiElimina
  2. Ciao, ti ringrazio. Purtroppo ho chiuso il mio account fb l'anno scorso. Chiedo di iscrivermi con l'account di mio figlio Manuel. A presto.

    RispondiElimina
  3. avevo Dynaton , Humbot , e Zephton sicuri ,
    e forse 1 umano .
    adoravo gli accessori come il mangianastri .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è passata una vita... se li riguardo oggi, mi viene da piangere...

      Elimina